home


programma dell'estratto


presentazione del corso

scontorno della forma

 fotoritocco

 geometrie della forma

 tratto a spessore unico


tratto a spessore differenziato


i video del corso


programma del corso completo


curriculum docenti


area download


contatti


Geometrie della forma

 

La prima fase del disegno consiste nel tracciare le geometrie della forma del soggetto scelto. Utilizziamo il tavolo luminoso, il portamine con una mina 2h, un affilamine a macinino, una gomma plastic, un set di curvilinee con doppia scanalatura e nastro adesivo eliografico. Come supporto utilizziamo un foglio di carta lucida.

 

Prendiamo la stampa digitale del soggetto. Posizioniamola al centro del tavolo luminoso fissata con del nastro adesivo eliografico. Poniamo il foglio di carta lucida sulla stampa digitale e fissiamolo con del nastro adesivo eliografico.


 



Affiliamo la mina 2h. Facciamo scorrere la mina al di fuori del portamine finche non tocca il fondo del foro scegliendo il foro più piccolo dell'affilamine. Presa la misura provvediamo all'affilatura tenendo fisso tra le mani l'affilamine e ruotandolo sempre nello stesso verso finchè non otteniamo una punta ben affilata.



     


Siamo pronti per incominciare a disegnare.
Con l'aiuto dei curvilinee dobbiamo disegnare tutti i contorni essenziali del soggetto. Nel caso della Stapelia variegata dobbiamo riprodurre sul foglio i contorni dei petali, i contorni esterni della parte bombata centrale e i caratteri sessuali al centro del fiore.

N.B. La pulizia è essenziale. Ricordate quindi di tenere sempre pulite le superfici dei curvilinee, di rimuovere eventuali polveri di grafite ogni volta che si affila la mina e, se lo ritenete opportuno, utilizzate anche della carta assorbente tra le mani e il foglio in modo da non macchiarlo a causa della sudorazione delle mani.

 

Procediamo.

 

Cerchiamo di non calcare troppo con la punta della mina. Un tratto eccessivamente marcato può graffiare il foglio di carta che utilizziamo e può non consentire di cancellare come si deve delle linee inopportune.

Nel caso di errori utilizziamo la gomma plastic ricordando di iniziare a cancellare esternamente al tratto interessato procedendo gradualmente e lentamente verso di essa in modo da non cancellare tratti corretti adiacenti.


 


A lavoro ultimato abbiamo un disegno come da figura.



 


Terminata la geometria della forma con la grafite si passa alla china.

Muniamoci quindi di una penna a china con una punta di spessore 02 (o 0.25) e carichiamola con inchiostro di china nero.

N.B. Seguiamo attentamente le modalità per caricare, utilizzare e pulire la penna a china tramite le istruzioni della confezione della penna. Teniamo presente che queste modalità possono variare a seconda della marca della penna. La penna a china è uno strumento molto delicato e, soprattutto quelle con una punta sottile, tendono a rompersi facilmente. Un corretto utilizzo ne prolungherà la funzionalità. Evitiamo di calcare troppo, di disegnare con la penna troppo inclinata rispetto al foglio, di farla cadere a terra e ricordiamo di  ripulirla con cura, onde evitare che la punta si secchi; chiuderla dopo l'uso.



 


Adesso fissiamo col nastro adesivo il foglio di carta lucida con le geometrie ottenute sul tavolo luminoso. Fissiamo un nuovo foglio di carta lucida sul primo e, sempre con l'aiuto dei curvilinee andiamo a ricalcare con la penna a china il disegno precedente.


 


In caso di errori non potremo più cancellare con la gomma. Se si tratta di errori troppo lunghi e vistosi ripetiamo il disegno da capo. Nel caso di piccoli errori invece possiamo utilizzare uno sgarzino applicato ad un'asta per pennini. Lo sgarzino è una piccola lametta con cui potete "raschiare" via la china dal foglio. Una eccessiva pressione sul foglio rischia di rovinarlo o di bucarlo. Una volta raschiata la china cercate di "lisciare" la zona raschiata con il dorso dell'unghia.


     


Mentre lavoriamo con la china stiamo attenti a non poggiare i curvilinee o le mani sui tratti freschi onde evitare sbavature.

A lavoro ultimato avremo un disegno come da figura.


 


 Per vedere il filmato in Flash delle geometrie della forma a matita
cliccare qui



Per vedere il filmato in Flash delle geometrie della forma a china
cliccare qui












Home | Area utenti |
Cerca in Illustrazione Naturalistica: | Mappa del sito | Contatti


Powered by: Www.TargNet.Com Tempo: 0.369992 secondi - Data: 2019-12-14 | 00:50


U:1